Mali, maggior parte manoscritti Timbuktu salva e non danneggiata

mercoledì 30 gennaio 2013 11:36
 

DAKAR (Reuters) - La stragrande maggioranza degli antichi manoscritti di Timbuktu appartenenti a collezioni statali e private sembra non aver subito danni durante l'occupazione della città da parte dei ribelli fondamentalisti islamici, che hanno dato alle fiamme alcuni testi. E' quanto hanno detto oggi degli esperti.

"Posso dire che dalle notizie che abbiamo la stragrande maggioranza delle collezioni sembra non essere stata distrutta né danneggiata in nessun modo", ha detto a Reuters il professor Shamil Jeppie dell'università di Cape Town, esperto conscitore dei manoscritti della città.

Una fonte del Mali direttamente coinvolta nella conservazione dei manoscritti di Timbuktu ha detto a Reuters che il 95% dei documenti, circa 300.000 nella città e nella regione, è "sano e salvo". - Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Un nomade tuareg vicino alla moschea di Timbuktu. REUTERS Pictures