Mps, Viola: nessuna prova che per Antonveneta siano state pagate tangenti

lunedì 28 gennaio 2013 13:25
 

MILANO (Reuters) - L'amministratore delegato di Monte dei Paschi, Fabrizio Viola, ha detto di non aver trovato nessuna prova che per l'acquisto di Antonveneta per 9 miliardi di euro cash l'istituto senese nel 2007 abbia pagato delle tangenti.

In un incontro con la stampa estera a Milano, Viola ha anche escluso che Mps, nonostante le perdite collegate a prodotti strutturati, abbia bisogno di nuovi aiuti statali oltre ai 3,9 miliardi di Monti bond approvati dall'assemblea venerdì scorso.

Monte dei Paschi concluderà l'esame sui tre contratti derivati entro metà febbraio, ha detto ancora Viola.

(Silvia Aloisi, Lisa Jucca)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
L'entrata della sede di Monte dei Paschi a Siena. REUTERS/Stefano Rellandini