Fisco, Gdf: scoperti frodi e danni erariali per oltre 6,5 mld euro nel 2012

lunedì 28 gennaio 2013 09:18
 

MILANO (Reuters) - Nel 2012 la Guardia di Finanza ha scoperto frodi e danni erariali per oltre 6,5 miliardi di euro in operazioni che hanno portato a denunciare 22.000 responsabili.

E' quanto rivelano oggi le Fiamme gialle in una nota precisando che lo scorso anno sono stati accertati, tra l'altro, danni erariali per oltre 5 miliardi, frodi ai finanziamenti comunitari e nazionali per 1,1 miliardi e individuati 1.274 dipendenti pubblici che svolgevano "doppi lavori".

Inoltre i controlli della Gdf hanno permesso di accertare frodi previdenziali e assistenziali per oltre 103 milioni di euro, di scoprire 3.556 falsi poveri che hanno indebitamente beneficiato di prestazioni sociali agevolate come l'accesso ad asili nido e di denunciare 1.781 truffatori del Servizio sanitario nazionale, con un danno accertato di 72 milioni di euro.

Nel 2013, "da un lato, continueranno ad essere aggrediti fenomeni come le frodi ai sistemi previdenziali ed assistenziali, dall'altro, è nostra intenzione mantenere alta l'attenzione sulle frodi di maggiore spessore e sui settori che l'esperienza operativa individua come più remunerativi, come gli incentivi per le energie rinnovabili, la spesa sanitaria convenzionata e le misure finanziate con i fondi dell'Unione europea", ha detto il Comandante Generale Saverio Capolupo commentando i dati. - Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia