Voto, "massima apertura" Monti su alleanze, non dà per scontato Pd

venerdì 25 gennaio 2013 11:22
 

ROMA (Reuters) - Il premier uscente Mario Monti ha detto oggi che non sa ancora con chi si alleerà il suo movimento Scelta civica dopo le elezioni politiche di febbraio, ribadendo che non ha preclusioni verso nessuno e che l'unica discriminante resta il riformismo.

"Non c'è nessuna possibilità adesso di sapere con chi saremo e contro di chi, anche perché noi abbiamo detto: ' noi siamo per queste idee e per superare queste altre idee', quindi dipenderà dalle idee che le altre forze metteranno in campo", ha detto Monti parlando a radio Anch'io.

"In questo senso saranno loro a fare la scelta se saranno in grado o no di avere una collaborazione con noi", ha soggiunto.

In questi giorni si parla di una possibile alleanza dei montiani con il Pd quando, dopo il voto, il partito di Pier Luigi Bersani otterrà la maggioranza assoluta alla Camera ma probabilmente non al Senato.

Monti ha ribadito "massima apertura" ai riformisti di Pd e Pdl e "stretta chiusura" a coloro che "impediscono le riforme". Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Il premier uscente Mario Monti. REUTERS/Pascal Lauener