Mps, Visco: Bankitalia non sapeva di operazioni correlate

venerdì 25 gennaio 2013 15:47
 

di Giselda Vagnoni

ROMA (Reuters) - Il governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, respinge le accuse di scarsa vigilanza sullo scandalo dei contratti strutturati del Monte dei Paschi di Siena che hanno causato almeno 720 milioni di perdite, spiegando che al regolatore è stata occultata la correlazione tra le operazioni.

"E' emerso che certe operazioni che erano rischiose, quelle che avevano ridotto la liquidità della banca, erano collegate ad altre operazioni che avevano perdite di cui noi non eravamo stati informati", ha detto Visco a Davos in una intervista a Bloomberg Tv.

"La Banca d'Italia è un organo di vigilanza, non è la polizia delle banche. La Banca d'Italia cura la sana e prudente gestione e, laddove la gestione sembra imprudente, interviene".

Il governatore ha assicurato in ulteriori dichiarazioni a Cnbc e a Reuters che la solidità di Mps è fuori discussione, che collaborerà attivamente con la magistratura e che non intende prendere iniziative nell'immediato.

Mercoledì via Nazionale ha fatto sapere che "la vera natura di alcune operazioni del Monte dei Paschi di Siena è emersa solo di recente, a seguito del rinvenimento di alcuni documenti tenuti celati all'autorità di vigilanza e portati alla luce dalla nuova dirigenza di Mps".

Ma 'Il Corriere della Sera' ha pubblicato oggi stralci dell'ispezione effettuata nel 2010 dalla Banca d'Italia da cui, secondo il quotidiano, emergerebbe che via Nazionale sapeva di queste operazioni e che non erano adeguatamente monitorate.

Dall'ispezione era emerso che alcuni investimenti a lungo termine presentavano "profili di rischio non adeguatamente controllati nè riferiti dall'esecutivo all'organo amministrativo", scrive il Corriere.

"In particolare si sono determinati consistenti assorbimenti di liquidità (oltre 1,8 miliardi) riferiti a due operazioni del complessivo importo di 5 miliardi di euro, stipulate con Nomura e Deutsche Bank Londra", ossia le operazioni Alexandria e Santorini che sono state un bagno di sangue.   Continua...

 
Il governatore di Bankitalia Ignazio Visco. REUTERS/Bernardo Montoya