Mps, Bersani distingue posizione Pd da quella della banca

mercoledì 23 gennaio 2013 17:34
 

ROMA (Reuters) - Alla richiesta dei cronisti di un commento delle vicende che stanno travagliando il Monte dei Paschi di Siena e se non ci siano responsabilità anche del suo partito, il segretario del Pd e candidato premier del centrosinistra Pier Luigi Bersani invita a distinguere la posizione del partito da quella della banca.

"Nessuna responsabilità del Pd, per l'amor di Dio: il Pd fa il Pd e le banche fanno le banche", ha risposto Bersani ai cronisti, a margine di una manifestazione per la campagna elettorale nel Lazio.

Sulla vicenda sono intervenuti anche diversi esponenti del centrodestra accusando il Pd di essere coinvolto nelle vicende interne al Monte. Il segretario della Lega Nord e candidato governatore per la Regione Lombardia Roberto Maroni in una nota dice: "Monti e Bersani subito in Parlamento per spiegare i favori a Mps e le responsabilità del Pd nella disastrosa gestione della banca".

Banca Mps è controllata dalla Fondazione Mps, la cui deputazione è formata da 16 consigieri dei quali 13 vengono nominati dal comune e della provincia di Siena, da anni governati da amministrazioni di centrosinistra.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
L'ingresso della sede del Monte dei Paschi a Siena, 27 giugno 2012. REUTERS/Stefano Rellandini