Palestina-Israele, per Gb soluzione 2 Stati su binario morto a causa di insediamenti ebraici

martedì 22 gennaio 2013 16:14
 

LONDRA (Reuters) - Per la Gran Bretagna le prospettive per una soluzione di due Stati al conflitto israelo-palestinese sono su un binario pressoché morto a causa dell'espandersi degli insediamenti ebraici nei territori occupati e Israele sta perdendo il sostegno internazionale.

Le dichiarazioni del segretario agli Esteri William Hague sono giunte mentre gli israeliani sono chiamati alle urne in elezioni che probabilmente porteranno a un governo di destra più incline agli insediamenti sui territori in cui i palestinesi vorrebbero stabilire il loro Stato che non a prodigarsi per la pace.

Secondo i sondaggi, il premier israeliano Benjamin Netanyahu tornerà al potere a capo di una coalizione dominata da partiti religiosi e nazionalisti, a favore dei coloni, che darà poco spazio alle negoziazioni per la pace, sostenute dagli Usa.

I colloqui sono in stallo dal 2010 per la contrarietà dei palestinesi alla costruzione di insediamenti. Netanyahu ha chiesto che i palestinesi riprendano i colloqui senza precondizioni.

Hague ha detto che il 2013 sarà un anno fondamentale per il tortuoso processo di pace a causa delle elezioni in Israele, che porteranno a un nuovo governo, e per l'avvio del secondo mandato del presidente Usa Barack Obama.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia