Voto, FT: perché Monti non è l'uomo giusto a guidare Italia

lunedì 21 gennaio 2013 19:27
 

ROMA (Reuters) - Dura valutazione del Financial Times sull'operato di Mario Monti in un editoriale pubblicato stamani dal titolo: "Perché Monti non è l'uomo giusto per guidare l'Italia".

"Monti come primo ministro ha promesso riforme e ha alzato le tasse. Il suo governo ha tentato di introdurre modeste riforme strutturali che sono state però annacquate fino alla irrilevanza macroeconomica. Ha iniziato come leader di un governo tecnico per rivelarsi come un pesante uomo politico", si legge nel commento di Wolfgang Muenchau che lamenta la "lunga e profonda recessione" nella quale versa l'Italia pur a fronte di un superamento della crisi finanziaria.

All'articolo ha risposto oggi lo stesso Monti con una intervista al Tg2 che sarà trasmessa nell'edizione di questa sera alle 20,30 e il cui testo è stato anticipato alle agenzie: «Non me l'aspettavo dal Financial Time ma da Wolfgang Munchau sì - dice Monti -, uno specifico editorialista che ha una vecchia polemica con la Merkel e vorrebbe che tutti dessero colpi d'ariete per far saltare l'Eurozona così come la vede la signora Merkel».

Il presidente del Consiglio ha anche annunciato che «domani sul Financial Time ci sarà una lettera che fa capire a Munchau perché le sue frustrazioni verso la Germania non sono necessariamente da scaricare su chi in condizioni difficili ha governato l'Italia».

Monti, scrive ancora il commentatore sull'Ft, dice di aver "salvato l'Italia dal baratro o piuttosto da Silvio Berlusconi" e anche di aver ridotto lo spread ma "la maggior parte degli italiani sa "di dover attribuire questo a un altro Mario, Draghi, il presidente della Bce".

Quanto al futuro, Muenchau dice che se dopo le elezioni di febbraio si arriverà a un governo tra il leader del Pd Pierluigi Bersani e Monti l'Italia resterà ingessata.

"In questo caso l'Italia continuerà a improvvisare, sostenendo di avere scelto di restare nell'euro ma senza creare le condizioni per rendere sostenibile la propria permanenza [nell'unione monetaria]".

«Senza il nostro risanamento in tempi così brevi e la nostra azione di spinta per lo scudo anti-spread anche la Bce non avrebbe potuto fare il molto che poi ha fatto», gli replica Monti nell'intervista al Tg2.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Il premier Mario Monti durante una trasmissione televisiva. REUTERS/Alessandro Bianchi