Marò, Alta corte India annuncerà domani dove saranno processati

giovedì 17 gennaio 2013 18:37
 

NUOVA DELHI (Reuters) - L'Alta corte indiana annuncerà domani se i due marò italiani accusati di aver ucciso due pescatori indiani lo scorso anno verranno processati a Roma o a Nuova Delhi.

Lo hanno detto oggi a Reuters due avvocati vicini alla situazione.

Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, membri di una squadra militare a protezione della petroliera Enrica Lexie, dicono di aver scambiato i pescatori per dei pirati quando hanno aperto il fuoco contro la loro imbarcazione al largo della costa dello stato indiano di Kerala.

La vicenda ha creato tensioni tra Nuova Delhi e Roma con l'Italia che ha criticato la volontà dell'India di processarli, sostenendo che la sparatoria sia avvenuta in acque internazionali, pertanto ritenendo che i due debbano essere giudicati in patria.

Se la decisione dell'Alta corte sarà favorevole ai due fucilieri, La torre e Girone potranno essere processati in Italia in base alla nostra legge, altrimenti torneranno davanti a un Tribunale del Kerala, per essere processati in base alla legge indiana. - Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
I due fucilieri italiani Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. REUTERS/Alessandro Bianchi