Siria, Usa e Russia per soluzione politica.Ribelli conquistano base aerea

venerdì 11 gennaio 2013 16:43
 

BEIRUT/GINEVRA (Reuters) - I ribelli hanno preso il controllo oggi di una delle principali basi per elicotteri della Siria, secondo quanto riferito da fonti dell'opposizione, conquistando per la prima volta una base aerea militare in uso alle forze del presidente Bashar al-Assad.

Intanto, mentre si registravano scontri in tutto il Paese, il mediatore internazionale Lakhdar Brahimi - al termine dei colloqui con alti funzionari statunitensi e russi a Ginevra - ha detto che Washington e Mosca hanno sottolineato la necessità di una soluzione politica e non militare, senza però chiarire se sia stato raggiunto un accordo.

La conquista della base aerea di Taftanaz, dopo mesi di combattimenti, potrebbe aiutare i ribelli a consolidare la loro posizione nella Siria settentrionale, secondo Rami Abdelrahman, capo dell'Osservatorio siriano per i diritti umani.

Mentre Yezid Sayigh, del Carnegie Middle East Centre di Beirut, ha detto che non rappresenta un punto di svolta, sottolineando che sono stati necessari mesi per conquistare una base il cui utilizzo da parte delle forze governative era già stato compromesso dagli scontri nelle zone vicine.

Intanto l'Arabia saudita ha detto che invierà 10 milioni di dollari in aiuti a sostegno dei rifugiati siriani in Giordania, dove piogge torrenziali si sono abbattute sul campo profughi di Zaatari.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Un uomo cammina tra le macerie a Damasco. REUTERS/Bassem Al-Erbeeni/Shaam News Network/Handout