Vendola punta a patrimoniale su speculazione finanziaria e rendita

venerdì 11 gennaio 2013 13:11
 

ROMA (Reuters) - L'obiettivo del centrosinistra sul piano fiscale, in vista del voto di fine febbraio, deve essere quello di ridurre le tasse per lavoratori e imprese, per favorire la ripresa economica.

Lo ha detto oggi Nichi Vendola presentando la campagna elettorale di Sel, il partito di cui è leader, alleato del Pd.

"Liberare il lavoro e l'impresa dal carico fiscale che sta soffocando l'economia italiana", ha detto il presidente della Puglia.

Per Vendola, "l'abbassamento della pressione fiscale (proposto sia da Silvio Berlusconi che dal premier uscente Mario Monti) è la canzone cantata da coloro che hanno portato la pressione fiscale in Italia al picco più alto nel mondo".

Vendola ha rivendicato, da governatore pugliese, di essere stato "l'unico che le tasse le ha abbassate, sia pure in misura lieve".

Al contrario, il leader di Sel, che dice di non lavorare "per stimolare l'invidia sociale", sostiene l'ipotesi di una "patrimoniale sugli attivi finanziari... Bisogna colpire la ricchezza quando diventa speculativa, quando diventa rendita e si sottrae al reinvestimento".

(Massimiliano Di Giorgio)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Il leader di Sel Nichi Vendola. REUTERS/Tony Gentile