Napolitano a stampa: non farò altri senatori a vita

venerdì 11 gennaio 2013 10:10
 

ROMA (Reuters) - Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, prossimo alla fine del mandato, ha deciso di non nominare nuovi senatori a vita dopo la scomparsa di Rita Levi Montalcini e Sergio Pininfarina.

Lo ha detto lo stesso capo dello Stato al quotidiano La Stampa.

"In questa fase, a così breve distanza dalla conclusione del mio mandato, non intendo utilizzare questa facoltà e ritengo invece più opportuno trasmettere al mio successore ogni valutazione e decisione", spiega Napolitano.

Dopo la scomparsa di Montalcini e Pininfarina, restano tre senatori a vita: Giulio Andreotti, Emilio Colombo e Mario Monti, nominato da Napolitano nel novembre 2011. A loro si aggiunge Carlo Azeglio Ciampi in qualità di ex capo di Stato.

Napolitano sottolinea di "non poter esercitare con la dovuta ponderazione e serenità questa prerogativa a così breve distanza dalla fine del settennato", e alla vigilia di elezioni politiche il cui esito proprio per il Senato si prospetta particolarmente incerto.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano al Quirinale, Roma 22 dicembre 2012. REUTERS/ Press Officer Presidenza della Repubblica