7 gennaio 2013 / 14:28 / tra 5 anni

Aereo scomparso con Missoni a bordo, famiglia fiduciosa

MILANO (Reuters) - La famiglia di Vittorio Missoni ha detto oggi di credere che l‘uomo sia ancora vivo, tre giorni dopo che il suo aereo è scomparso al largo del Venezuela, e di essere fiduciosa nel lavoro delle autorità.

Un membro della squadra di ricerche dell'aereo Britten-Norman BN-2 Islander YV-2615 con a bordo, tra gli altri Vittorio Missoni, vicino all'arcipelago di Los Roques, in Venezuela. 6 gennaio 2013. REUTERS/Ministry of Interior and Justice/Handout

Il piccolo velivolo su cui viaggiavano Missoni, 58 anni, la compagna Maurizia Castiglioni, un‘altra coppia e due venezuelani membri dell‘equipaggio è scomparso venerdì dopo il decollo da Los Roques, arcipelago al largo delle coste venezuelane.

In una nota, Angela Missoni - titolare coi fratelli Vittorio e Luca della famosa casa di moda - spiega di essere “in stretto contatto” con la Farnesina e di essere a Roma per denunciare la scomparsa del fratello alla polizia.

“Sto cercando di coordinare tutte le informazioni e le offerte di aiuto che abbiamo ricevuto da tutto il mondo”, spiega nella nota. “Mio fratello Luca è in Venezuela ed è attivamente coinvolto nelle ricerche. E’ un pilota e ora sta anche sorvolando l‘area. Il nostro amministratore delegato, Alberto Piantoni, lo ha raggiunto. Sono entrambi in contatto con le autorità venezuelane, l‘unità di crisi e l‘ambasciata italiana”.

“Siamo tutti commossi dall‘affetto e l‘aiuto che abbiamo avuto fino ad ora da tutto il mondo ed estremamente grati alle autorità per la loro incessante ricerca e gli sforzi di salvataggio”, prosegue il comunicato, aggiungendo che al momento non ci sono altri dettagli ma che “le ricerche continueranno con questo ritmo e che esploreranno qualsiasi strada”.

“Siamo pieni di speranza e fiducia per il lavoro che le autorità hanno svolto fino ad ora. Non ci arrenderemo”.

Il ministro degli Esteri Giulio Terzi ha detto di stare seguendo la vicenda con apprensione.

I media non escludono che Missoni, la compagna e i loro amici, Elda Scalvenzi e Guido Foresti, possano essere stati rapiti.

Il pilota di un Cessna 402 decollato appena un minuto dopo il Britten Norman BN2 su cui viaggiava Missoni ha detto di aver visto l‘aereo sparire.

“Li ho visti proprio davanti a me mentre venivano inghiottiti da un cumulo di nubi”, ha detto Enrique Rada al quotidiano La Stampa in un‘intervista pubblicata oggi. “Un fulmine. Dev‘essere stato un fulmine”.

Rada ha detto al quotidiano di essere stato contattato dalla torre di controllo per un aereo scomparso poco dopo aver visto entrare il velivolo di Missoni nella nuvola. Ha detto anche di aver cercato di contattare via radio il pilota dell‘aereo, German Marchan, ma di non esserci riuscito.

Vittorio Missoni è il figlio maggiore del fondatore dell‘omonima casa di moda, famosa in tutto il mondo per i capi dai colori sgargianti.

Viene confermata, inoltre, dall‘ufficio stampa la sfilata domenica prossima della casa di moda, in occasione della settimana milanese della moda maschile, ma non è ancora possibile sapere se la famiglia sarà presente all‘evento.

Missoni ha registrato vendite per 70 milioni di euro nel 2011.

(Jennifer Clark)

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below