India, in tribunale presunti stupratori della 23enne morta

lunedì 7 gennaio 2013 13:32
 

NUOVA DELHI (Reuters) - Cinque uomini accusati di stupro e di omicidio di una studentessa indiana sono apparsi stamani in tribunale e due di loro si sono offerti di collaborare per ottenere una condanna più lieve.

I cinque uomini, insieme ad un minorenne, sono accusati di aver stuprato una studentessa 23enne di fisioterapia durante un viaggio in bus a Nuova Delhi. La giovane è morta due settimane dopo, il 28 dicembre, in un ospedale di Singapore.

L'aggressione alla ragazza ha provocato forte proteste e manifestazioni contro il governo e la polizia, accusati di non essere in grado di proteggere le donne.

Due degli accusati sabato scorso hanno chiesto di collaborare, secondo quanto riferito a Reuters dal procuratore, che punta ad ottenere per i cinque la pena di morte.

Finora nessun avvocato del distretto ha dato la disponibilità per difendere i cinque, ma alcuni esperti ritengono che la mancanza di difensori potrebbe offrire terreno per un appello nel caso fossero giudicati colpevoli.

Il minorenne sarà giudicato in un processo separato al tribunale dei minori. - Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Donne indiane partecipano a una manifestazione contro gli stupri a New Delhi. REUTERS Pictures