Btp, rialzo su normalizzazione asset allocation, spread tocca 275

giovedì 3 gennaio 2013 17:57
 

MILANO (Reuters) - Il secondario italiano archivia in rialzo una seduta con scambi non elevatissimi ma comunque tonificata dal proseguire della caccia ai rendimenti da parte degli investitori. L'ottimismo, innescato ieri dall'accordo Usa che permetterà alla prima economia mondiale di evitare il 'fiscal cliff', è stato ravvivato oggi dalla pubblicazione dei dati sull'occupazione del settore privato Usa.

Il settore privato statunitense a dicembre ha registrato la creazione di 215.000 posti di lavoro, ben sopra le attese, degli economisti interpellati da Reuters che avevano previsto un aumento di 133.000 posti.

"L'ottimismo continua a farsi strada e a spingere gli investitori a correggere il tiro dei loro investimenti, l'abbandono dei titoli a maggior rendimento e maggior rischio vista con l'acuirsi della crisi e dei timori", dice un trader.

Il differenziale fra i titoli decennali di riferimento italiano e tedesco è arrivato a toccare 275 punti base, minimo dal 18 agosto 2011, sulla scia di quello che i trader definiscono un 'reverse flight-to-quality' e il future sul decennale di riferimento Btp ha toccato oggi i massimi di contratto a 113,13.

"Si tratta di un 'reverse flight-to quality', sulla scia di una rinormalizzazione dell'asset allocation dopo un'eccessiva fuga dai periferici vista negli ultimi mesi", dice un altro trader. "Gli investitori che avevano in pancia troppa carta 'core', a rendimenti molto bassi quando non nulli, stanno adesso correndo ai ripari".

Il Tesoro francese ha collocato oggi Oat su quattro scadenze per 7,993 miliardi, sulla parte alta della forchetta di offerta fra 7 e 8 miliardi.

Domani sono attese le cifre sull'occupazione Usa in dicembre, che potrebbero imprimere una tendenza sul mercato come oggi hanno fatto le cifre Adp.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Spread Btp/Bund a minimo agosto 2011 a 277pb su caccia rendimenti. REUTERS/Francois Lenoir