Voto, per Swg lista guidata da Monti a 15,4%, risale fiducia premier

venerdì 21 dicembre 2012 10:29
 

ROMA (Reuters) - La fiducia nel premier Mario Monti, giunta secondo Swg una settimana fa al punto più basso, è ora in risalita, e una lista unica di centro guidata dal premier ormai uscente potrebbe ottenere il 15,4% dei voti.

Lo dice lo stesso istituto di ricerca triestino in un sondaggio diffuso oggi e realizzato per la trasmissione tv di Rai 3 "Agorà".

Sempre secondo Swg, calano invece le principali liste in lizza per il voto del febbraio 2013, col Pd in particolare che perde un punto percentuale secco, dal 31,1% al 30,1% in una settimana.

La fiducia in Monti è oggi al 38%, dopo aver toccato il 33% il 14 dicembre, e contro il 71% del novembre 2011, quando l'ex commissario europeo assunse l'incarico.

La rilevazione, realizzata tra il 18 e il 19 dicembre, dice che le intenzioni di voto per le liste di centro si attestano al 9,4%. Ma se Monti guidasse una lista unica con le formazioni centriste di Pier Ferdinando Casini, Luca Cordero di Montezemolo e Gianfranco Fini, il risultato salirebbe di 6 punti percentuali, oltre il 15%.

In particolare, senza una lista Monti, l'Udc è in calo oggi di 0,5 punti (da 5,4% a 4,9%), Fermare il declino di Oscar Giannino dello 0,4% (da 2,5% a 2,1%), Fli dello 0,2% (dall'1,9% all'1,7%) mentre sale Verso la Terza Repubblica di Montezemolo (dall'1,7% al 2,8%).

Perdono consensi anche il Movimento Cinque Stelle (che resta la seconda lista preferita ma perde 0,5 punti, a 18,5%), il Pdl (da 16,5% a 15,8%), la Lega Nord (da 6,4% a 6,2%), l'Idv (dal 2% all'1,7%).

Acquistano invece voti Movimento arancione, radicali e la Destra.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Il premier uscente Mario Monti. REUTERS/Ciro De Luca