Legge Stabilità, Tesoro valuta stop misure su apertura poker live

giovedì 20 dicembre 2012 18:49
 

ROMA (Reuters) - Il ministero dell'Economia apre alla possibilità di abrogare le disposizioni sulle 1.000 nuove sale da "poker live" dopo le polemiche sui lavori della manovra in Senato.

In un'articolata nota, il Tesoro sostiene di aver proposto in prima persona l'emendamento per rimandare di sei mesi l'apertura delle sale da gioco prevista a legislazione vigente dal prossimo gennaio.

"Il governo ha successivamente proposto alla commissione Bilancio di predisporre un emendamento soppressivo, sottoscritto dai senatori [del Pdl Gilberto] Pichetto e [Cinzia] Bonfrisco, ed approvato in commissione Bilancio, in quanto è emersa l'esigenza di una copertura finanziaria, al momento non disponibile".

"Resta comunque ferma l'esigenza di ulteriori valutazioni che potrebbero portare alla abrogazione della previsione di questo nuovo gioco, che per la prima volta vedrebbe fisicamente interagire i giocatori", aggiunge il ministero dell'Economia.

La nota affronta anche la genesi dell'emendamento che avrebbe prorogato l'entrata in vigore delle norme sulla pubblicità contenute nel decreto Balduzzi. Un emendamento, dice il Tesoro, "di provenienza parlamentare" che "trovava ragione nell'esigenza tecnica di determinare meglio i presupposti applicativi delle nuove disposizioni".

Il governo ha chiesto di non inserire tale proposta nel maxiemendamento in votazione. Rimane quindi ferma al 1° gennaio la decorrenza delle predette previsioni", aggiunge la nota assicurando che l'Agenzia delle dogane e dei Monopoli sta fornendo agli operatori le "prime istruzioni necessarie per rendere immediatamente operative le norme in questione".

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia