Patto Lega-Pdl, Maroni: decisione a Camere sciolte, pronti a corsa soli

giovedì 20 dicembre 2012 14:35
 

MILANO (Reuters) - Il segretario della Lega Nord Roberto Maroni ha detto oggi che non prenderà una decisione su un eventuale accordo con il Pdl, per le elezioni politiche e regionali, prima dello scioglimento delle Camere, non escludendo che il Carroccio possa correre da solo.

In videochat su Corriere.it, Maroni - candidato della Lega alla guida della Regione Lombardia - ha detto che non subordina "l'alleanza in Lombardia a quella nazionale. Siamo pronti a correre da soli come chiedono i militanti e non escludo che andrà a finire così perché non possiamo aspettare Godot".

Da tempo i due partiti sono impegnati in una lunga e complessa trattativa con Maroni che ha aperto a un accordo col Pdl solo se Silvio Berlusconi rinuncerà alla discesa in campo - come chiesto a gran voce dai vertici e dalla base del Carroccio - e l'ex premier che pone come conditio sine qua non alla Lega per un'alleanza alle Regionali anche un accordo su base nazionale.

Sulle alleanze elettorali - "per me questioni tattiche, di secondo piano" - decideremo "quando [il capo dello Sato Giorgio] Napolitano scioglierà le Camere", ha spiegato, sottolineando che esiste una "variabile non irrilevante su ciò che farà [il premier uscente Mario] Monti".

Sulla questione Maroni ha detto di non avere fissato una data per un incontro con il leader del Pdl Silvio Berlusconi, inizialmente previsto per domani.

Il segretario leghista ha spiegato inoltre che se per creare l'euroregione del Nord - obiettivo principe del Carroccio che vede unite Veneto, Friuli, Piemonte e Lombardia - serve fare alleanze con il Pdl "lo spiegherò ai militanti, altrimenti si farà una battaglia solitaria".

"Se governiamo queste regioni riusciamo a condizionare di più Roma che non con 20 o 30 parlamentari", ha chiarito.

A proposito della recente e massiccia presenza di Berlusconi in molti programmi tv, Maroni ha detto: "Non so quanto gli renda, non so quanto serva ad aumentare il suo consenso".

(Sara Rossi)

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Il leader della Lega Nord Roberto Maroni in una foto del 10 aprile scorso a Bergamo. REUTERS/Alessandro Garofalo