Legge Stabilità, domani alle 18 il voto finale

giovedì 20 dicembre 2012 15:42
 

di Giuseppe Fonte e Roberto Landucci

ROMA (Reuters) - Il voto finale del Parlamento sulla legge di Stabilità, ultimo atto prima delle annunciate dimissioni del presidente del Consiglio Mario Monti, è previsto a Montecitorio per domani sera alle 18.

E' quanto ha deciso la riunione dei capigruppo della Camera, come ha riferito un portavoce della presidenza, dopo che il Senato ha oggi licenziato il provvedimento.

L'aula del Senato ha votato la fiducia chiesta dal governo con 199 voti favorevoli e 55 voti contrari.

Una volta che il Parlamento avrà licenziato la legge di Stabilità, Mario Monti salirà al Quirinale per dimettersi. Solo successivamente il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, scioglierà le Camere. Le elezioni si dovrebbero svolgere il 24 febbraio, come ha suggerito ieri il ministro dell'Interno Anna Maria Cancellieri.

Monti ha fatto sapere che deciderà se partecipare alle elezioni politiche come richiesto dai partiti centristi dopo le sue dimissioni.

La tradizionale conferenza stampa di fine anno del presidente del Consiglio, precedentemente fissata per venerdì 21 dicembre è stata rimandata a data da destinarsi. Potrebbe quindi tenersi già sabato o domenica.

UNA LEGGE STRAVOLTA, LIEVE MIGLIORAMENTO SALDI

Complice la fine della legislatura che ha proiettato i partiti in campagna elettorale, il Senato ha modificato gran parte del disegno di legge sia per introdurre altri provvedimenti (come quelli che sarebbero dovuti confluire nel Milleproroghe) sia per introdurre numerosi interventi di spesa, spesso di lieve entità e microsettoriali.   Continua...

 
Il Senato della Repubblica in una foto del 17 novembre 2011. REUTERS/Tony Gentile