Voto, Berlusconi d'accordo con D'Alema, "sorpreso" se Monti corresse

giovedì 20 dicembre 2012 11:38
 

ROMA (Reuters) - Silvio Berlusconi considera "moralmente discutibile", come il suo avversario Massimo D'Alema, una possibile discesa in campo per le elezioni di Mario Monti.

"Rimarrei sorpreso se ci fosse una partecipazione diretta in campo elettorale di Monti", ha detto Berlusconi, che nei giorni scorsi pure aveva chiesto al premier uscente di guidare un vasto centrodestra alle elezioni.

"Sono d'accordo con quanto detto da D'Alema, e forse è l'unica volta", ha detto ancora il Cavaliere.

In un'intervista pubblicata la scorsa settimana, l'ex premier ed esponente del Pd D'Alema ha detto che "sarebbe illogico e in qualche modo moralmente discutibile che il professore scenda in campo contro la principale forza politica che lo ha voluto e lo ha sostenuto nell'opera di risanamento... (cioè il Pd, ndr)".

Per Berlusconi, non sarebbe nello stesso interesse di Monti "diventare da deus ex machina un piccolo protagonista della politica, insieme ad altri piccoli protagonisti". Un giudizio peraltro espresso nei giorni scorsi da diversi esponenti del Pd, partito accreditato dai sondaggi come il vincitore delle prossime elezioni.

Ma Berlusconi ritiene che un "grande centro", che sia guidato o no dal premier ormai uscente, rappresenti "un supporter occulto della sinistra", perché dividendo moderati e centrodestra consentirebbe la vittoria della coalizione che ha candidato a premier Pier Luigi Bersani, segretario del Pd.

Ieri Monti ha ricevuto a Palazzo Chigi esponenti di liste centriste, ma non ha ancora sciolto la riserva sua una sua eventuale partecipazione alla campagna elettorale, e in quale forma. Di questo il premier potrebbe parlare in una conferenza stampa che si terrà forse nel prossimo fine settimana.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Il presidente del consiglio Mario Monti (a destra) e l'ex premier Silvio Berlusconi. REUTERS/Eric Vidal