Regione Piemonte, 4 consiglieri indagati per peculato

martedì 11 dicembre 2012 11:29
 

TORINO (Reuters) - Quattro consiglieri regionali del Piemonte sono indagati per peculato nell'ambito dell'inchiesta avviata dalla procura di Torino sulla scia dello scandalo che ha coinvolto i consiglieri della Regione Lazio.

Lo riferiscono fonti giudiziarie e politiche.

I magistrati stanno indagando sull'utilizzo da parte dei consiglieri regionali dei fondi destinati ai gruppi consigliari piemontesi dal 2008 ad oggi. L'ipotesi è che alcuni consiglieri abbiano utilizzato questi fondi per spese personali.

Gli indagati per ora sono Michele Giovine dei 'Pensionati per Cota', Andrea Stara del gruppo 'Insieme per Bresso', Eleonora Artesio della Federazione della Sinistra e Maurizio Lupi dei 'Verdi Verdi'.

I magistrati della procura torinese stanno continuando il loro lavoro anche sui gruppi consigliari dei partiti maggiori.

Sono in corso anche perquisizioni da parte dei finanzieri presso le abitazioni degli indagati.

Michele Giovine è già stato condannato in secondo grado dal tribunale di Torino per aver raccolto firme false poco prima delle elezioni regionali del 2010. Giovine fa parte della maggioranza dell'attuale governatore leghista Roberto Cota. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia