Giappone, forte terremoto nel Nordest vicino a Fukushima, rientra allarme tsunami

venerdì 7 dicembre 2012 12:16
 

TOKYO (Reuters) - Una forte scossa di terremoto è stata oggi registrata al largo della costa Nordest del Giappone facendo oscillare i palazzi fino a Tokyo e scatenando uno tsunami con onde alte fino a un metro in un'area già devastata dal disastro di Fukushima dell'anno scorso. Al momento non si segnalano vittime né danni gravi.

Il terremoto ha avuto una magnitudo preliminare di 7,3. Secondo il Geological Survey, non c'è rischio di uno tsunami su vasta scala. La tv Nhk ha da poco annunciato il cessate allarme tusnami.

Il terremoto del marzo 2011 e il conseguente tsunami provocò 20.000 vittime, facendo scoppiare la peggiore crisi crisi nucleare da 25 anni, quando la centrale di Fukushima-Daiichi fu distrutta.

I lavoratori dell'impianto di Fukushima sono stati fatti salire su un piano più elevato. Secondo quanto ha riferito l'operatore Tokyo Electric Power, l'impianto di Fukushima non ha subito danni.

Dopo il disastro del 2011 in Giappone sono state spente soltanto due centrali nucleari rispetto alle 50 esistenti.

Il terremoto è stato misurato inferiore a 5 alla Prefettura di Miyagi all'interno di una scala da uno a 7, in pratica potrebbero registrarsi alcuni danni alle strade e alle abitazioni meno resistenti ai terremoti.

Lo tsunami con onde alte un metro ha colpito Ishinomaki, a Miyagi, già devastata dal precedente terremoto di marzo scorso. Fermi i treni e l'aeroporto di Sendai. Cinque persone nella Prefetura sono rimaste ferite.

"Ero al centro della città quando c'è stata la scossa. Sono subito salito in macchina e mi sono diretto verso le montagne. Mi sto ancora nascondendo in macchina", dice un abitante.

L'aeroporto Narita di Tokyo è stato chiuso brevemente, ma adesso è nuovamente operativo. Sono stati registrati altri piccoli tsunami in altri posti vicino all'epicentro.

Il terremo del 2011 fu misurato 9.0.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia