Accordo Maroni con lista Tremonti in Lombardia e politiche

mercoledì 5 dicembre 2012 16:27
 

MILANO (Reuters) - Accordo tra la lista di Giulio Tremonti e la Lega di Roberto Maroni sia per il voto regionale in Lombardia che per le prossime elezioni politiche, come annuncia stamani dallo stesso segretario leghista.

"Per le prossime elezioni c'è un accordo per la Lombardia e la lista Tremonti ci sostiene anche per le nazionali", ha detto Maroni in una conferenza stampa congiunta con l'ex responsabile di via XX Settembre, confermando la propria candidatura alla presidenza della Regione Lombardia a capo di una lista civica - di cui a giorni renderà noti i componenti - e la lista Tremonti.

Dopo aver fatto il ministro dell'Economia del governo Berlusconi in cui Maroni presidiava il dicastero dell'Interno, Tremonti ha fondato qualche settimana fa il nuovo movimento 3L (Lista Lavoro e Libertà).

Rispondendo a una domanda se la Lega possa sostenere la candidatura di Tremonti a premier alle politiche di primavera, Maroni ha detto: "Ne parleremo" e a chi gli ha chiesto se l'ex ministro dell'Economia possa essere il rappresentante del Carroccio a Roma, il segretario ha precisato: "Tutto può essere. Tremonti è l'ambizione di raccogliere consensi in tutte le regioni d'Italia. A me interessa che sia d'accordo con il nostro programma". Maroni ha invece escluso qualunque accordo con l'Mpa dell'ex governatore siciliano Raffaele Lombardo.

Il segretario della Lega ha sottoscritto il manifesto della Lista Tremonti sottolineando che sull'Europa "abbiamo una comune visione" mentre l'ex ministro dell'Economia ha detto che "Con la Lega abbiamo in comune una grande sfiducia nel governo Monti". Tra gli obiettivi della Lega la costituzione di una 'euroregione' del nord dove sia possibile trattenere il 75% delle tasse versate.

VOTO IN LOMBARDIA 10 FEBBRAIO

L'ex ministro dell'Interno ha anche detto di attendersi che i lombardi siano chiamati a rinnovare gli amministratori locali il prossimo 10 febbraio, mentre le politiche dovrebbero invece tenersi "più avanti".

Sul fronte delle alleanze appare sempre più lontano l'accordo con il Pdl per la presidenza della Regione Lombardia che vede la candidatura di Maroni accanto a quella di Gabriele Albertini, sostenuto da una parte del partito guidato da Angelino Alfano. Maroni aveva chiesto primarie di coalizione.

Nei giorni scorsi Berlusconi aveva insistito a livello nazionale per un'alleanza elettorale con il Carroccio in cambio di un sostegno del Pdl alla candidatura di Maroni in Lombardia.   Continua...

 
Il segretario della Lega Nord Roberto Maroni. REUTERS/Alessandro Garofalo (ITALY - Tags: POLITICS)