Consumi, spese di Natale -3% a 36,8 mld, dice sondaggio Confeserecenti/Swg

martedì 4 dicembre 2012 13:42
 

ROMA (Reuters) - Questo dicembre, in totale, gli italiani spenderanno 36,8 miliardi, il 3% in meno rispetto al 2011, quando spesero 38 miliardi.

È quanto risulta dal tradizionale sondaggio Confeserecenti-Swg sulle spese di Natale con la tredicesima.

Secondo il sondaggio sarà in calo della stessa percentuale anche l'effetto Natale, cioè l'insieme di spese innescate dalle festività dell'ultimo mese dell'anno: nel 2012 la previsione di queste spese è di 10,7 miliardi, contro gli 11 registrati nel 2011.

Le spese natalizie, quest'anno, saranno influenzate soprattutto dal "sentimento di insicurezza che si è diffuso tra gli italiani a causa di una crisi apparentemente senza fine", dice la nota di Confesercenti. Quasi sette italiani su dieci (il 68%) spenderà meno dello scorso anno: il 26% punta a un risparmio del 50%, il 20% tra il 30% e il 50% e il 21% degli intervistati fino al 30%. Solo il 2% segnala di voler aumentare le spese, mentre il 30% si terrà sugli stessi livelli del 2011.

Tra gli ostacoli alla spesa, l'11% del totale segnala l'erosione del risparmio: un dato grave, e che sembra indicare uno "sfinimento da crisi". Un aspetto che sembra confermato dal 14% degli intervistati che indica proprio la lunghezza della crisi economica come uno dei fattori condizionanti le spese per il prossimo Natale. Un fattore sentito di più dagli uomini: lo ha selezionato il 23,5% del campione maschile contro il 20,3% di quello femminile.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia