Tav, Monti e Hollande ribadiscono impegno su Torino-Lione

lunedì 3 dicembre 2012 18:27
 

LIONE (Reuters) - Italia e Francia hanno ribadito oggi l'impegno a realizzare nei tempi previsti la linea ad alta velocità tra Torino e Lione.

Lo ha detto il presidente francese François Hollande nella conferenza stampa congiunta con il presidente del Consiglio italiano Mario Monti a Lione.

"Siamo molto uniti e convergenti a seguire una politica comune. Per questo abbiamo sottoscritto il progetto Lione-Torino", ha detto Hollande.

Monti ha ricordato che l'accordo intergovenativo tra Italia e Francia dello scorso 30 gennaio "sarà presto sottoposto alla ratifica del Parlamento italiano".

"Credo che non sarà troppo difficile spiegare i benefici per l'Italia e l'Europa di questa opera", ha aggiunto il presidente del Consiglio italiano.

La linea transfrontaliera dovrebbe consentire di passare dal trasporto di merci su gomma a quello su ruota attraverso le Alpi, aumentando il volume degli scambi.

La Corte dei Conti francese a inizio luglio ha espresso preoccupazione per i costi dell'opera che, per la parte francese, ammonterebbero a 11 miliardi di euro.

In quella occasione il ministro per lo sviluppo italiano Corrado Passera aveva ribadito l'accordo con la Francia per il mantenimento degli impegni presi.

In Italia la Tav trova da anni l'opposizione di molti cittadini e amministrazioni piemontesi e delle associazioni ambientaliste per l'impatto ambientale ed economico dell'opera, con manifestazioni e scontri con la polizia che si sono ripetuti a intervalli regolari.   Continua...

 
Il presidente francese François Hollande e il premier italiano Mario Monti oggi a Lione per il summit franco-italiano. REUTERS/Laurent Cipriani/Pool