Alemanno: dopo primarie Pd Berlusconi sciolga dubbi su quelle Pdl

lunedì 3 dicembre 2012 10:18
 

ROMA (Reuters) - Dopo la vittoria di Pier Luigi Bersani alle primarie del centrosinistra per palazzo Chigi, il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, invita Silvio Berlusconi e Angelino Alfano ad "agire subito" convocando l'ufficio di presidenza del Pdl sulle primarie di centrodestra.

"Penso che tutto il popolo di centrodestra sia stanco di aspettare. Questi continui stop and go sono difficili da digerire. Basta rinvii, bisogna agire subito", ha detto Alemanno a Sky tg 24 dopo che, al ballottaggio di ieri, Bersani ha avuto la meglio per circa 20 punti sul sindaco di Firenze Matteo Renzi.

Secondo gli osservatori politici, la vittoria di Renzi avrebbe allontanato l'ipotesi di una ricandidatura di Berlusconi per l'appeal che il giovane esponente del Pd toscano esercita sugli elettori più moderati.

Con l'affermazione di Bersani, il Cavaliere potrebbe essere tentato di rimangiarsi le ultime dichiarazioni pubbliche con le quali ha annunciato che alle politiche del prossimo anno non correrà per palazzo Chigi.

Una eventualità, quella di una candidatura di Berlusconi, che Alemanno definisce "improponibile" e "irrazionale".

L'incontro di sabato 1 dicembre tra Alfano e Berlusconi non ha sciolto i nodi sul futuro del Pdl. Le primarie del 16 dicembre sono formalmente confermate ma l'ufficio di presidenza che ne deve fissare le regole non è ancora convocato.

Berlusconi potrebbe chiarire meglio le sue intenzioni mercoledì 5 dicembre, quando tornerà a Roma per presentare il nuovo libro di Bruno Vespa.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Il sindaco di Roma Gianni Alemanno. REUTERS/Max Rossi