Elezioni, sondaggio: Pd in crescita, Bersani avanti su Renzi

venerdì 30 novembre 2012 14:40
 

ROMA (Reuters) - Il Partito democratico allunga le distanza nei sondaggi mentre il segretario Pier Luigi Bersani viene dato per vincitore domenica nel ballottaggio con Matteo Renzi dal quale emergerà il candidato premier del centrosinistra.

Secondo un sondaggio di Swg, il Pd è salito al 30% dal 26,7% della rilevazione del 23 novembre mentre il Movimento 5 Stelle è in lieve calo al 19,5% dal 21,1% e il Pdl al 14,3% dal 15,3%.

Il movimento Verso la terza Repubblica di Luca Cordero di Montezemolo riduce i consensi al 3,8% dal 4,8%.

Domenica, invece, Bersani dovrebbe avere la meglio sul sindaco di Firenze per una decina di punti al 53-57% dei voti contro il 43-47% di Renzi.

La stima è stata effettuata all'interno della platea che ha votato al primo turno delle elezioni primarie per i candidati del centrosinistra.

"Non sono state prese in considerazione eventuali partecipazioni aggiuntive dovute a vecchie o nuove iscrizioni", dice Swg in una nota.

Sempre secondo Swg un ipotetico partito guidato da Renzi alle prossime elezioni politiche potrebbe raccogliere il 4,7% dei voti, mentre se Silvio Berlusconi presentasse una nuova lista di 'Forza Italia' otterrebbe i 9,3% dei consensi, secondo un sondaggio dell'Istituto Swg per Agorà-Rai 3.

La rilevazione, diffusa per e-mail, è stata effettuata tra il 26 e il 28 novembre su un campione di 5.000 soggetti maggiorenni. Il margine di errore massimo è all'interno di un range dell'1,36%.

Berlusconi dovrebbe sciogliere le riserve sui suoi progetti futuri dopo le primarie del centrosinistra.

Secondo Roberto Weber, presidente dell'Swg, "i voti di 'Forza Italia 2.0' proverrebbero tutti dal Pdl, che quindi scenderebbe circa al 4%". Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Il sindaco di Firenze Matteo Renzi. REUTERS/Stefano Rellandini