Ilva, recuperato corpo operaio disperso

venerdì 30 novembre 2012 17:49
 

BARI (Reuters) - Il corpo dell'operaio dell'Ilva disperso in seguito alla tronba d'aria che ha colpito mercoledì scorso l'area dell'acciaieria tarantina è stato recuperato questa mattina dai sommozzatori.

Secondo quanto riferito dai vigili del fuoco il cadavere si trovava in mare a circa 30 metri di profondità.

L'operaio, al momento dell'uragano che ha causato il ferimento di 38 persone, si trovava al lavoro su una gru con altri tre colleghi - tutti salvi - ed era stato sbalzato in mare.

Stamani un migliaio di operai dello stabilimento Ilva di Genova sono tornati in piazza, paralizzando il traffico cittadino, preoccupati per eventuali ripercussioni derivanti dalla chiusura del polo pugliese.

Lo stabilimento Ilva di Taranto è a rischio chiusura dopo i recenti interventi della magistratura a causa delle sue emissioni inquinanti che avrebbero aumentato i casi di tumore nella zona.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
L'impianto dell'Ilva poco dopo il tornado mercoledì. REUTERS/Renato Ingenito