Vertice Ilva, Monti annuncia decreto domani in Cdm

giovedì 29 novembre 2012 19:58
 

di Massimiliano Di Giorgio

ROMA (Reuters) - Il governo esaminerà domani in Consiglio dei ministri un decreto legge sulla vicenda dell'Ilva, lo stabilimento siderurgico di Taranto a rischio chiusura dopo gli interventi della magistratura a causa delle sue emissioni inquinanti.

L'annuncio del decreto è contenuto in un comunicato di Palazzo Chigi diffuso al termine di un vertice tra governo, parti sociali ed enti locali sulla questione dell'Ilva.

Secondo la nota, il decreto consentirà "il rafforzamento delle garanzie di realizzazione dei principi dell'Aia (autorizzazione integrata ambientale) e la terzietà del meccanismo di controllo".

"Ci sarà estremo rigore nella sua osservanza", ha detto il premier Mario Monti nel corso del vertice, durato un paio d'ore, secondo una fonte sindacale presente.

Monti ha detto che non c'è ancora una bozza "già definitiva" del decreto, perché "avremmo mancato di rispetto ai presenti al tavolo. Ecco perché stiamo ascoltando i vostri interventi".

Una fonte governativa ha confermato oggi a Reuters che il decreto legge punta "più o meno" a riaffidare a Ilva gli impianti sequestrati dalla magistratura, a condizione che l'azienda rispetti puntualmente le misure di bonifica previste dalla nuova Autorizzazione integrata ambientale rilasciata dal ministro dell'Ambiente a fine ottobre.

RISCHIO CONFLITTO CON MAGISTRATURA

Il rischio, però, ha sottolineato il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola presente alla riunione, è che il decreto provochi un conflitto con i poteri della magistratura Tema sul quale in serata è intervenuta anche l'Associazione nazionale magistrati (Anm).   Continua...

 
Un'immagine dell'Ilva di Taranto. REUTERS/Yara Nardi