Ilva, continua ricerca disperso dopo tromba d'aria, riprese attività

giovedì 29 novembre 2012 12:47
 

BARI (Reuters) - A Taranto i vigili del Fuoco hanno ripreso dalle prime luci del giorno la ricerca dell'operaio disperso dopo che una tromba d'aria ha colpito ieri l'area dello stabilimento siderurgico Ilva, riferiscono i pompieri.

L'uomo era finito in mare insieme ad altri tre colleghi - poi recuperati - mentre si trovavano a lavoro su una gru.

Intanto, riferisce un sindacalista, nell'area "a caldo" - quella sottoposta a parziale sequestro da parte della Procura da fine luglio nell'ambito di un'inchiesta per disastro ambientale - sono riprese le attività, sia pure a rilento.

La tempesta di ieri ha provocato complessivamente nel tarantino 38 feriti, di cui 24 nell'impianto, ha fatto crollare una gru, un capannone e un faro interno alla cokeria.

Oggi si terrà a Roma l'incontro tra governo, parti sociali ed enti locali sulle sorti dello stabilimento, dopo che in seguito a una inchiesta parallela della magistratura che ha messo agli arresti alcune figure di spicco dell'azienda e sequestrato materiali, Ilva ha chiuso - per ora temporaneamente - l'area "a freddo".

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Un camion rovesciato nei pressi dell'Ilva ieri dopo la tromba d'aria che ha colpito l'area dell'acciaieria tarantina. REUTERS/Renato Ingenito