Egitto, Mursi incontra Consiglio giudiziario per disinnescare crisi

lunedì 26 novembre 2012 15:01
 

IL CAIRO (Reuters) - Il presidente egiziano Mohamed Mursi incontra oggi i magistrati del Supremo consiglio giudiziario nel tentativo di alleggerire la crisi provocata dal decreto con cui si è avocato nuovi poteri, contestato da violenze proteste di piazza che fanno ricordare le manifestazioni della cosiddetta "Primavera araba".

Secondo il ministero della Giustizia Mursi troverà un accordo del Consiglio supremo per limitare la portata dei nuovi poteri.

Ma i dimostranti, alcuni dei quali sono accampati in piazza Tahir al Cairo, hanno detto che cesseranno le proteste soltanto se saranno d'accordo con nuovo decreto, un segnale della forte divisione che in questo momento regna tra gli islamisti e i loro oppositori, destabilizzando l'Egitto a quasi due anni dalla caduta del regime del presidente Hosni Mubarak.

Finora, da giovedì scorso, negli scontri tra manifestanti e polizia una persona è morta e 370 sono rimaste ferite.

La Borsa egiziana ha perso il 7%.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Il presidente egiziano Mohamed Mursi. REUTERS/Egyptian Presidency/Handout