Germania, Camera alta boccia accordo Rubik con Svizzera su fisco

venerdì 23 novembre 2012 11:02
 

BERLINO (Reuters) - Il Bundesrat, come da attese, ha respinto l'accordo di Rubik sottoscritto dal governo di Angela Merkel con la Svizzera, che prevede la tassazione alla fonte dei patrimoni tedeschi detenuti nelle banche svizzere e sconosciuti al fisco di Berlino in cambio del mantenimento del segreto bancario.

Nonostante l'appello del ministro delle Finanze Wolfgang Schaeuble, l'accordo è stato respinto dai membri del Senato federale, grazie ai voti dei rappresentanti dei Lander guidati dai Verdi e dal Spd, dichiaratisi contrari all'accordo, giudicato eccessivamente benevolo nei confronti degli evasori.

L'accordo fiscale può ancora essere salvato tramite una procedura di mediazione che cerchi di appianare le divergenze tra il Bundestag, la camera Bassa che ha dato già via libera, e il Bundesrat, ma le chance che questo avvenga sono minime.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Il presidente del Bundesrat tedesco Horst Seehofer durante un discorso alla camera alta a Berlino. REUTERS/Thomas Peter