Fisco, Svizzera punta ad accordo con Italia entro l'anno

lunedì 19 novembre 2012 16:46
 

MILANO (Reuters) - Le trattative tra Italia e Svizzera sulla questione fiscale proseguono, ma se da Berna si dicono fiduciosi sulla possibilità di raggiungere un accordo entro la fine dell'anno, Roma, pur riconoscendo che gli incontri stanno procedendo come previsto, sottolinea come le questioni da affrontare siano ancora molte.

"Sono fiducioso che l'Italia e la Svizzera giungano a una soluzione tecnica entro la fine dell'anno", ha affernato oggi Oscar Knapp, capo della divisione mercati del Dipartimento federale svizzero delle finanze, indicando come termine il 21 dicembre.

Una fonte del ministero dell'Economia ha confermato a Reuters che le trattative stanno procedendo, ma che le questioni sul tavolo sono ancora molte.

"Si sta lavorando per arrivare a un risultato positivo, ma ci sono diversi punti ancora in discussione" ha detto la fonte a Reuters.

Dallo scorso maggio Italia e Svizzera hanno avviato un negoziato che punta a trovare un accordo sulla tassazione alla fonte sui capitali italiani detenuti nella banche elvetiche e sconosciuti al fisco di Roma.

La Svizzera ha già sottoscritto una serie di accordi simili con diversi paesi europei tra cui la Germania.

Nei prossimi giorni il senato federale tedesco dovrà esprimersi sull'accordo e alcuni osservatori sottolineano come l'esito incerto del voto Bundesrat possa spingere Berna ad accelerare il più possibile le trattative con l'Italia.

(Elvira Pollina) Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia