Razzi su Gerusalemme e Tel Aviv, Netanyahu ammonisce Gaza

venerdì 16 novembre 2012 19:58
 

GERUSALEMME (Reuters) - I militanti palestinesi oggi hanno quasi colpito Gerusalemme con un razzo per la prima volta da decenni a questa parte e hanno sparato contro Tel Aviv per il secondo giorno consecutivo, in una sfida sempre più temeraria all'offensiva israeliana su Gaza, dopo un tentativo dell'Egitto di mediare una tregua.

Gli attacchi sono arrivati poche ore dopo la visita del primo ministro egiziano a Gaza, per denunciare quella che ha definito un'aggressione israeliana.

Il segretario generale dell'Onu Ban Ki-moon ha chiesto ad Israele e Hamas di "fermare questa pericolosa escalation" per evitare ulteriori spargimenti di sangue.

"Il segretario generale è estremamente preoccupato per le continue violenze a Gaza e Israele e per il crescente costo in termine di vite civili", ha detto una portavoce dell'Onu. "Gli attacchi con razzi sono inaccettabili e devono cessare. Israele deve esercitare la massima moderazione".

Israele ha iniziato a bombardare Gaza mercoledì con un attacco che ha ucciso il capo militare di Hamas, sostenendo di rispondere al lancio di missili palestinesi sul suo territorio.

La polizia israeliana ha riferito che un razzo sparato da Gaza è atterrato nella zona di Gerusalemme, fuori dalla città, senza provocare vittime o danni. Si tratta della prima volta dal 1970 che un razzo palestinese raggiunge le vicinanze della città santa, che Israele rivendica come capitale, e probabilmente provocherà un'escalation degli attacchi.

SOLDATI E CARRI ARMATI AMMASSATI AL CONFINE

Carri armati e soldati israeliani sono ammassati fuori da Gaza e l'esercito ha detto di aver richiamato 16mila riservisti, che potrebbero arrivare a 75.000, secondo fonti politiche. Tutti segnali di una possibile invasione imminente dell'enclave palestinese dopo 48 ore di raid.

Aerei da guerra israeliani, droni e elicotteri hanno spostato il loro obiettivo dalle presunte basi di lancio dei razzi palestinesi alla frontiera settentrionale di Gaza, dove le loro bombe hanno creato corridoi per le incursioni.   Continua...

 
Fumo dopo un raid aereo israeliano nella striscia di Gaza. REUTERS/Ronen Zvulun