Fondi Regione Lazio, difensori non chiedono scarcerazione Maruccio

venerdì 16 novembre 2012 12:35
 

ROMA (Reuters) - I difensori dell'ex capogruppo dell'Idv alla regione Lazio Vincenzo Maruccio, arrestato questa settimana con l'accusa di peculato perché avrebbe usato a fini personali fondi destinati al suo partito, non intendono chiedere per il momento la scarcerazione del loro assistito.

Lo ha detto oggi l'avvocato Luca Petrucci arrivando al carcere romano di Regina Coeli, dove l'esponente politico viene oggi interrogato dai magistrati.

I legali hanno confermato che Maruccio aveva il vizio del gioco e che ha speso forti somme al videopoker, ma contestano la ricostruzione della Procura sulle somme che sarebbero state prelevate dall'arrestato.

A Maruccio i magistrati contestano assegni, prelievi in contanti e bonifici dai conti del gruppo regionale dell'Idv per circa 700.000 in suo favore senza motivazioni o con causali generiche.

Per gli avvocati le somme spese sarebbero state impiegate interamente per attività politiche.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia