Gaza, ancora scontri durante visita premier Egitto, sfuma tregua

venerdì 16 novembre 2012 13:50
 

GAZA (Reuters) - L'Egitto ha cercato di aprire oggi un piccolo spiraglio a livello diplomatico per la pace a Gaza, ma le speranze di vedere rispettato un cessate il fuoco durante la breve visita del premier egiziano, nell'enclave palestinese per parlare con Hamas, sono sfumate immediatamente.

Il premier egiziano Hisham Kandil è arrivato nella Striscia di Gaza per dimostrare solidarietà ai palestinesi dopo due giorni di attacchi ininterrotti degli aerei israeliani con l'obiettivo di bloccare il lancio di razzi dei militanti contro Israele.

Israele aveva annunciato che avrebbe sospeso le operazioni militari a Gaza durante la visita di Kandil se Hamas avesse fatto altrettanto. Ma missili lanciati da Gaza hanno colpito diverse zone nella parte meridionale di Israele, la cui aviazione ha risposto attaccando la casa del comandante di Hamas per il Sud di Gaza, come riferito da una fonte di Hamas.

Secondo alcuni medici, nell'attacco sono morte due persone, tra cui un bambino, facendo salire il bilancio delle vittime palestinesi da mercoledì a 21. Tre israeliani sono stati uccisi da un missile ieri.

Intanto i militanti di Hamas hanno detto di aver lanciato oggi un razzo Qassam verso Tel Aviv dove è stata sentita un'esplosione dopo il suono delle sirene. Un portavoce della polizia ha detto che il razzo è finito in mare.

Gli allarmi aerei sono risuonati anche ieri a Tel Aviv costringendo gli abitanti a correre ai ripari nei rifugi e due missili a lunga gittata sono esplosi a sud della città, in una zona sconosciuta, senza provocare feriti, come riferito dalla polizia.

Israele ha iniziato ad arruolare 16.000 riservisti, in quello che potrebbe essere un segnale precursore di un'invasione.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Fumo a gaza dopo un attacco aereo israeliano. REUTERS/Ahmed Zakot