Italia, Grilli spera dati Pil trim3 siano segnale inversione trend

giovedì 15 novembre 2012 18:31
 

Il ministro dell'Economia, Vittorio Grilli, si augura che i dati diffusi oggi dall'Istat sul Pil del terzo trimestre, risultato migliore rispetto alle previsioni degli analisti, indichino un primo segnale di inversione di tendenza.

Nel terzo trimestre il Pil è sceso dello 0,2% in termini congiunturali dal -0,7% dei tre mesi precedenti. Su base annua il Pil è diminuito del 2,4%.

Il Pil acquisito per il 2012, ipotizzando cioè una variazione nulla nell'ultimo trimestre dell'anno, è pari a -2%. Il minsitro del Tesoro ha poi detto che l'Italia non esclude alcuna opzione su come affrontare la crisi del debito sovrano greco.

"Dobbiamo avere una mente aperta nel cercare una soluzione", ha detto il ministro.

"Non direi no a nessuna potenziale opzione", ha aggiunto Grilli pur precisando che per qualsiasi Stato creditore netto della Grecia sopportare una perdita sui prestiti erogati ad Atene non sarebbe attraente. Anche il cancelliere tedesco Angela Merkel ha sollecitato i ministri delle finanze europei a trovare una soluzione rapida per le problematiche finanze della Grecia, ed ha respinto l'idea che i governi possano accettare perdite sui prestiti già erogati ad Atene.

"Spero che il tempo sia vicino al raggiungimento della soluzione necessaria", ha detto Merkel quando le è stato chiesto un commento sulla Grecia in una conferenza stampa congiunta con il primo ministro francese Jean-Marc Ayrault.

"Naturalmente non abbiamo parlato di haircut di debito, voi conoscete la nostra opinione, non è cambiata e non cambierà", ha detto.

Ayrault ha aggiunto: "Il momento della decisione per quanto riguarda la Grecia si avvicina e, come la Germania, anche la Francia spera che questa decisione venga presa il più rapidamente possibile.

"La cosa importante è fare di tutto per tenere la Grecia nella zona euro, vi è un consenso su questo punto essenziale" ha aggiunto.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Il ministro dell'Economia italiano, Vittorio Grilli, a margine di una conferenza stampa. Francoforte, 26 settembre 2012. REUTERS/Alex Domanski