Venti di guerra su Gaza, razzo lanciato su Tel Aviv

giovedì 15 novembre 2012 19:53
 

GAZA (Reuters) - Hamas ha lanciato oggi decine di razzi nella zona meridionale di Israele, uccidendo tre persone, mentre il bilancio delle vittime palestinesi sale a 15 in una resa dei conti militare sempre più vicina ad una guerra e all'invasione della Striscia di Gaza.

Nel secondo giorno di assalto, Israele ha detto che gli scontri potrebbero durare molti giorni e culminare con un attacco di terra, mentre aerei israeliani hanno bombardato obiettivi all'interno e intorno a Gaza.

Intanto un razzo rivendicato dalla Jihad islamica palestinese è stato lanciato su Tel Aviv ma è caduto in mare senza provocare vittime, secondo quanto riferito da una fonte della sicurezza israeliana.

Dura la reazione del ministro della Difesa dello Stato ebraico Ehud Barak, che ha avvisato i militanti palestinesi: "Pagheranno il prezzo per il lancio dei razzi contro Tel Aviv".

Le sirene antiraid sono comunque risuonate nel centro della città durante l'ora di punta serale, costringendo i pendolari a cercare riparo.

Ieri Israele ha ucciso il capo del braccio armato di Hamas e bombardato l'enclave via terra, mare e aria uccidendo diverse persone, tra cui cinque militanti, tre bambini e una donna incinta e provocando oltre 100 feriti.

Nella notte il Consiglio di sicurezza Onu si è riunito per un incontro di emergenza sull'attacco israeliano ma non è stata presa alcuna decisione.

Hamas ha detto che l'uccisione del comandante Ahmed Al-Jaabari spalancherà per Israele le "porte dell'inferno" e ha chiesto all'Egitto - che ha condannato gli attacchi israeliani - di porre fine all'attacco "barbarico". - Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Carriarmati israeliani vicino al confine con Gaza. REUTERS/Ronen Zvulun