Scioperi anti-austerity, scontri in diverse città, alcuni feriti

mercoledì 14 novembre 2012 18:07
 

MILANO/ROMA/TORINO (Reuters) - Nella giornata europea della mobilitazione contro le politiche di austerity, migliaia di manifestanti sono scesi in piazza oggi in molti paesi europei tra cui l'Italia, dove però la protesta organizzata dai sindacati è stata in parte oscurata dagli scontri tra giovani e forze dell'ordine a Milano, Roma e Torino.

Nella capitale si sono registrati gli episodi più violenti. Il bilancio della Questura parla di 18 persone identificate dalle forze dell'ordine e trattenute negli uffici, altre 126 la cui posizione viene passata al vagli dagli inquirenti, 16 feriti tra polizia e carabinieri, scudi e caschi sequestrati ai manifestanti.

I primi a scontrarsi con le forze dell'ordine sono stati i manifestanti del Blocco Studentesco - organizzazione legata al movimento di estrema destra Casapound - che cercavano di sfondare un cordone delle forze dell'ordine nei pressi di via del Corso diretto a Palazzo Chigi, dice la Questura di Roma, aggiungendo che nei tafferugli sono rimasti contusi due poliziotti e un carabiniere.

Secondo Blocco Studentesco, che ha pubblicato online foto dell'episodio, il corteo - non autorizzato e non legato alle manifestazioni di Cgil e Cobas - è stato caricato dalle forze dell'ordine.

Più tardi, c'è stata una vera e propria battaglia tra studenti e altri manifestanti e forze dell'ordine sul Lungotevere, tra Ponte Garibaldi e Ponte Sisto. La Questura ha detto che i dimostranti hanno lanciato bombe-carta e che ci sono stati un numero imprecisato di fermi.

Testimoni hanno visto manifestanti lanciare sassi e bottiglie, ma anche giovani manganellati dagli agenti e lanci di lacrimogeni. Le forze dell'ordine hanno anche usato i furgoni per disperdere i manifestanti su Ponte Garibaldi.

Gli scontri si sono estesi anche al Ghetto, dove una parte dei manifestanti ha cercato riparo, nella zona di Porto di Ripa Grande, dove la polizia ha bloccato oltre 120 persone.

Gli episodi hanno provocato numerose reazioni politiche, tra chi ha espresso solidarietà ai manifestanti - soprattutto nell'opposizione di sinistra - e chi alle forze dell'ordine.

SCONTRI ANCHE A MILANO E TORINO   Continua...

 
Manifestanti a Madrid. REUTERS/Susana Vera