Siria, esercito israeliano spara dopo colpi mortaio su Golan

lunedì 12 novembre 2012 16:21
 

GERUSALEMME (Reuters) - L'esercito israeliano ha sparato colpi di artiglieria pesante all'interno della Siria in risposta ad alcuni colpi di mortaio siriani caduti sulle alture del Golan.

Lo ha riferito l'esercito israeliano in una nota. Fonti militari israeliane hanno detto che l'artiglieria mobile siriana è stata colpita.

E' la seconda volta in due giorni che Israele risponde al fuoco siriano. Ieri, l'esercito ha detto di aver sparato colpi "di avvertimento" lungo la linea di disimpegno, mentre oggi ha risposto "alla fonte".

Fonti militari hanno detto di non sapere se i colpi di mortaio siano stati sparati dall'esercito siriano o dai ribelli che stanno combattendo all'interno e nei dintorni della zona di separazione pattugliata dalle Nazioni Unite.

"Poco fa, un colpo di mortaio ha colpito una zona aperta nelle vicinanze di un avamposto (delle forze di Difesa israeliane) sulle alture del Golan, senza causare danni o feriti", ha spiegato l'esercito.

"In risposta, i soldati hanno tirato dei colpi verso la fonte degli spari. La Difesa ha depositato un reclamo alla forze Onu che operano nella zona".

I ribelli siriani che lottano per far cadere il presidente Bashar al-Assad stanno combattendo da mesi contro l'esercito nelle città dell'interno o adiacenti all'Area di separazione tra Israele e Siria, lungo la linea di disimpegno tracciata alla fine della guerra tra i due paesi del 1973.

Tecnicamente i due Paesi sono ancora in guerra, ma il Golan, altura strategica conquistata da Israele nel 1967, è stato una zona tranquilla per decenni.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Siria, esercito israeliano spara dopo colpi mortaio su Golan. REUTERS/Murad Sezer