Viminale, Izzo conferma dimissioni. Cancellieri: decisione rapida

mercoledì 7 novembre 2012 17:57
 

ROMA (Reuters) - Il ministro dell'Interno Anna Maria Cancellieri deciderà in tempi rapidi se accettare definitivamente le dimissioni del vicecapo della polizia Nicola Izzo, coinvolto in una denuncia anonima su presunti appalti irregolari al ministero.

Lo riferisce oggi una nota del Viminale.

La Cancellieri "ha preso atto della volontà manifestata dal prefetto Izzo e nel rinnovare l'apprezzamento per la sensibilità e il senso di responsabilità del gesto, valuterà in tempi rapidi le decisioni da assumere".

Izzo insiste per farsi da parte, nonostante il ministro abbia respinto la sua prima offerta di dimissioni due giorni fa, dicendo che "una persona non può essere giudicata da un esposto anonimo e sulla base di voci sulle quali non abbiamo riscontri".

La procura di Roma ha aperto un'inchiesta sulla denuncia, che fa riferimento a presunti illeciti nella gestione di appalti e aste per l'acquisto di impianti tecnologici da parte del Viminale. Izzo è già stato sentito come persona informata dei fatti dai magistrati, ai quali ha promesso una relazione dettagliata sulle informazioni a sua disposizione.

In parallelo anche il Viminale ha aperto un'inchiesta interna e il ministro ha promesso che sarà estremamente accurata.

Oggetto della denuncia anonima sono le modalità per gli appalti per i software per le centrali operative in tutta Italia, quelli per i sistemi di videosorveglianza e per la gestione del numero unico europeo della sicurezza, il 112.

Secondo la denuncia le commesse sarebbero state spezzettate per evitare di dover fare le gare europee.

(Roberto Landucci) Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia