Voto Usa, Obama promette di lavorare con i Repubblicani

mercoledì 7 novembre 2012 08:56
 

WASHINGTON (Reuters) - Il presidente Usa Barack Obama ha detto oggi che sono necessari compromessi per far andare avanti il paese, dopo aver sconfitto lo sfidante repubblicano Mitt Romney e conquistato un secondo mandato alla Casa Bianca.

In un discorso ai suoi sostenitori a Chicago, Obama ha promesso di lavorare con i leader democratici e repubblicani al Congresso per ridurre il deficit federale della nazione, varare la riforma fiscale e quella dell'immigrazione, oltre a ridurre la dipendenza del paese dal petrolio straniero.

"Riconoscere che abbiamo speranze e sogni comuni non mette fine a tutti gli stalli e non risolve tutti i nostri problemi", ha detto Obama.

L'amministrazione democratica e i parlamentari hanno ora meno di due mesi per gestire un massiccio taglio di bilancio e l'aumento delle tasse che entrerà in vigore entro la fine dell'anno, conosciuto come "fiscal cliff".

Con la difficile ripresa dell'economia Usa, Obama e i Democratici saranno costretti a mettere da parte le differenze e a lavorare con i Repubblicani - che mantengono il controllo della Camera dei Rappresentati - per trovare il modo di evitare le misure di austerity.

"Non vedo l'ora di lavorare con i leader di entrambe le parti per gestire le sfide che possiamo risolvere solo insieme", ha detto Obama.

L'amministrazione ha ora una seconda chance per implementare i suoi programmi di creazione di nuovi posti di lavoro e riduzione del debito federale, temi che gli elettori citano come priorità.

Obama ha aggiunto di voler chiedere a Romney "dove poter lavorare insieme per fare andare avanti questo paese". - Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Il presidente Usa Barack Obama durante il discorso a Chicago dopo la sua rielezione alla Casa Bianca. REUTERS/Jason Reed