Usa, oggi il giudizio degli elettori, Obama e Romney sempre alla pari

martedì 6 novembre 2012 09:03
 

WASHINGTON (Reuters) - Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama e lo sfidante repubblicano Mitt Romney attendono oggi il verdetto degli elettori dopo una lunga e combattuta campagna elettorale, mentre i sondaggi dicono che i due sono alla pari e che l'esito dipende dal voto di pochi Stati.

Almeno 120 milioni di americani sono attesi al voto. La scelta che faranno segnerà il corso del Paese per i prossimi quattro anni sulla spesa pubblica, le tasse, la sanità e le sfide di politica estera come l'ascesa della Cina e le ambizioni nucleari dell'Iran.

I sondaggi a livello nazionale dicono che Obama e Romney sono virtualmente in parità, pur con un lieve vantaggio del presidente uscente in diversi Stati vitali - soprattutto l'Ohio - che potrebbero dargli i 270 voti elettorali necessari a vincere.

Romney, il multimilionario ex capo di un fondo di private equity, sarebbe il primo presidente Mormone e uno dei più ricchi americani a occupare la Casa Bianca. Obama, primo presidente nero, sarebbe il primo democratico a ottenere il secondo mandato dopo Bill Clinton nel 1996.

I primi seggi chiuderanno in Indiana e Kentucky alle 18 (mezzanotte in Italia), gli ultimi sei ore dopo.

I primi risultati saranno diffusi, come da tradizione, in New Hampshire poco dopo la mezzanotte, le 6 in Italia.

Il testa a testa ha fatto sorgere il timore di un risultato discusso come quello del 2000, in cui il vincitore fu deciso alla fine dalla Corte Suprema Usa. Entrambi gli staff elettorali sembrano già pronti alla battaglia legale e hanno reclutato squadre di legali per affrontare possibili problemi nel voto, ricorsi o riconteggi delle schede.

Oggi si vota anche per una parte dei seggi del Congresso. Nelle previsioni, i democratici manterranno la maggioranza al Senato, sia pur di poco, mentre i repubblicani sono favoriti alla Camera.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Una donna stringe delle bandierine americane ascoltando il comizio del vicepresidente Joe Biden in Virginia. REUTERS/Kevin Lamarque