Voto Usa, ultime ore di campagna, Obama e Romney testa a testa

lunedì 5 novembre 2012 09:07
 

WASHINGTON (Reuters) - Il presidente Barack Obama e lo sfidante repubblicano Mitt Romney saranno impegnati oggi in una frenetica corsa tra i cosiddetti "swing states", quelli dove si decide la vittoria, per fare gli ultimi appelli agli elettori in vista del voto di domani per la Casa Bianca.

Dopo una campagna lunga, dura e anche costosa, i sondaggi indicano che Obama e Romney sono sostanzialmente alla pari, seppur con un lieve vantaggio per il presidente uscente in otto o nove Stati dove si decide la partita.

Oggi Obama dovrebbe visitare tre stati, Romney quattro.

Il risultato delle elezioni avrà un impatto su numerose vicende sia interne che di politica estera, dalla questione dei tagli alla spesa e dell'aumento delle tasse che potrebbe scattare a fine anno alla gestione dell'immigrazione illegale e la sfida delle ambizioni nucleari dell'Iran.

In gioco c'è anche l'equilibrio dei poteri al Congresso, coi democratici di Obama che dovrebbero conservare una sia pur lieve maggioranza al Senato, mentre si prevede che i repubblicani di Romney ottengano il controllo della Camera.

Gli stretti margini indicati sia dai sondaggi statali che da quelli a livello nazionale suggeriscono la possibilità che fino alla fine pesi l'incertezza sul nome del vincitore.

Negli ultimi giorni entrambi gli sfidanti si sono concentrati sullo zoccolo duro dei supporter e hanno al tempo stesso corteggiato gli ultimi elettori incerti negli "swing states".

Obama oggi sarà in Wisconsin, Ohio e Iowa - tre stati del Midwest che, escludendo sorprese altrove, potrebbero dargli gli oltre 270 voti elettorali necessari alla rielezione. In tutti e tre Obama ha un lieve vantaggio sull'avversario.

Romney sarà in Florida e Virginia - dove i sondaggi lo danno in testa o alla pari con Obama - e poi l'Ohio e il New Hampshire.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Il presidente Usa Barack Obama. REUTERS/Jason Reed