'Ndrangheta, 43 arresti tra Italia, Usa, Spagna e Olanda

giovedì 14 luglio 2011 11:46
 

LOCRI, Reggio Calabria (Reuters) - Sono stati portati a termine oggi 43 arresti tra Italia, Stati Uniti, Spagna e Olanda nell'ambito di una vasta operazione antidroga che ha colpito clan della 'ndrangheta. Lo hanno resto noto gli investigatori.

Nel corso dell'operazione, condotta dai carabinieri e coordinata dal magistrato antimafia Nicola Gratteri, sono stati sequestrati oltre 100 chili di cocaina destinati alle "famiglie" calabresi.

L'inchiesta, spiegano gli investigatori, ha confermato l'esistenza di un solido legame tra clan della 'ndrangheta e cartelli colombiani e del Golfo del Messico, e ha fatto emergere un accordo tra le cosche per il controllo del porto di Gioia Tauro. Sono inoltre emersi assetti di vertice delle principali cosche della zona ionico-reggina.

Nel corso di una conferenza stampa, Gratteri ha spiegato che "è stato siglato un patto tra cartelli messicani e 'ndrangheta, a New York, che riguarda enormi quantità di droga da importare in Italia".

L'indagine, ha detto il procuratore nazionale antimafia Piero Grasso, "dimostra come i clan di 'ndrangheta superino le controversie quando si tratta di fare affari nel campo della droga".

L'indagine, realizzata in collaborazione con la Dea statunitense, ha delineato la struttura del cartello calabrese, formato dalle famiglie Jerinò, Acquino, Bruzzese, Pesce e Commisso, come hanno spiegato gli inquirenti.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Un arresto per 'Ndrangheta effettuato dai carabinieri in un'immagine d'archivio. REUTERS/Antonino Condorelli</p>