Pompei, nuovo crollo nell'area archeologica

martedì 30 novembre 2010 15:45
 

NAPOLI (Reuters) - Dopo il crollo avvenuto a inizio mese che ha provocato la richiesta di dimissioni del ministro della Cultura, oggi si è verificato un nuovo cedimento nell'area archeologica di Pompei, dove è venuto giù un muro nella "Casa del Moralista" a causa delle piogge degli ultimi giorni.

Lo riferiscono la Soprintendenza archeologica e il ministero dei Beni culturali, specificando che il crollo non ha interessato comunque "alcun manufatto di rilievo".

Venti giorni fa, alcuni media avevano annunciato un crollo nell'edificio, ma il ministero aveva immediatamente smentito.

Una nota della Soprintendenza spiega che a causa dei temporali degli ultimi giorni si è verificato oggi uno smottamento di terreno, nell'area non scavata a nord della Casa del Moralista.

"Tale smottamento ha interessato, piegandola in più punti e scalzandola, la viminata a gradini posta a protezione della scarpata e ha determinato il crollo del muro perimetrale nord del giardino della Casa del Moralista", spiega il comunicato, aggiungendo che si tratta di un muro grezzo, già ricostruito nel dopoguerra e che quest'anno era stato oggetto di un consolidamento.

"Nessun pericolo invece si ravvisa per la Casa del Moralista stessa", si sottolinea nella nota.

II ministero precisa che il crollo riguarda "un tratto di mura di cinta in tufo" dell'edificio di vicolo dell'Efigenia che dista poche decine di metri dalla "Casa dei Gladiatori", interessata da un vasto crollo il 6 novembre scorso.

"Occorre circostanziare con prudenza l'accaduto ed evitare ogni inutile allarmismo", ha detto in una nota il ministro Sandro Bondi, su cui pende alla Camera una mozione di sfiducia dopo il crollo della "Casa dei Gladiatori".

"La situazione a Pompei è continuamente monitorata dai tecnici della Soprintendenza... il cedimento non ha riguardato né coinvolto alcun manufatto di rilievo o pregio storico, artistico o archeologico".   Continua...

 
<p>Un cartello stradale che indica la direzione per Pompei riflesso in una pozzanghera. REUTERS/Alessandro Bianchi</p>