11 agosto 2017 / 07:41 / tra 2 mesi

Borsa Milano in rosso, pesano tensioni Usa-Corea, vendite generalizzate

La sede della borsa di Milano. REUTERS/Alessandro Garofalo

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia in deciso ribasso una seduta che conferma l‘impatto delle tensioni tra Stati Uniti e Corea del Nord, protagonisti di un‘escalation verbale dai toni sempre più aspri.

** In chiusura, l‘indice FTSE Mib ha perso l‘1,51%, riportandosi sui livelli del 24 luglio scorso; in settimana il calo è pari al 2,652%. L‘AllShare ha ceduto l‘1,44%, il MidCap l‘1,04% e lo Star l‘1,56%. Volumi tipici del mese di agosto, per un controvalore di circa 2 miliardi di euro. L‘indice paneuropeo STOXX 600 è sceso dell‘1,06%.

** Male l‘automotive, complessivamente più debole del paniere europeo (-0,74%). FERRARI colpita dalle prese di beneficio: -2,95%. Andamento simile per CNH INDUSTRIAL (-2,57%), EXOR (-2,91%), BREMBO (-1,86%) e FIAT CHRYSLER (-1,7%). Tra le mid cap, vendute SOGEFI (-4,22%) e CARRARO (-4,17%).

** STMICROLECTRONICS zavorrata (-2,79%) dai risultati di Nvidia. Fuori dal paniere principale, in sofferenza anche altre società tecnologiche: DIGITAL BROS -4,63%, MUTUIONLINE -3,9%, DADA -3,44%, ITALIA ONLINE -3,13%, REPLY -2,26% e ITWAY -2,05%.

** Finanziari in affanno: l‘indice delle banche italiane ha lasciato sul terreno l‘1,28%. UBI BANCA (-2,94%) e MEDIOBANCA (-2,03%) i peggiori. Poco meglio UNICREDIT (-1,13%) e INTESA SANPAOLO (-1,04%). Tra le mid cap, male BANCA FINNAT (-3,32%).

** In lettera anche risparmio gestito (AZIMUT -2,21%, BANCA GENERALI -1,67%, FINECOBANK -1,63%, BANCA MEDIOLANUM -1,31% e POSTE ITALIANE -0,65%) e assicurazioni (GENERALI -1,78%, UGF -2,2% e UNIPOLSAI -2,33%).

** L‘andamento dei prezzi del greggio ha gravato sul settore petrolifero, che in Europa ha ceduto l‘1,9%. Deboli SAIPEM (-3,5%), TENARIS (-2,67%) ed ENI (-1,41%). Tra le mid cap, segno meno per GAS PLUS (-2,04%) e SARAS (-3%).

** Retail e lusso complessivamente hanno limitato i danni (LUXOTTICA -0,63%, MONCLER -0,13% e SALVATORE FERRAGAMO -1,2%), ma YOOX NET-A-PORTER ha lasciato sul terreno il 2,34%. Bene, tra le mid cap legate ai consumi, AUTOGRILL: +3,98%.

** Discreta tenuta per utilities (ENEL -0,73%, A2A -1,42% e ITALGAS -2,15%) e difensivi (RECORDATI -0,97%, SNAM -1,24%, TERNA -2,17%, ATLANTIA -0,88% e TELECOM ITALIA -1,41%).

** Tra i titoli a minore capitalizzazione, IL SOLE 24 ORE ha ceduto il 3,94%, ampliando il calo di ieri, appesantito dalla revisione al ribasso dei target del piano industriale.

** Prosegue il buon momento di TREVI (+4,26%) e TECHNOGYM (+1,91%).

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below