Consulta boccia referendum Cgil su articolo 18, ok voucher e appalti

mercoledì 11 gennaio 2017 17:24
 

di Francesca Piscioneri

ROMA (Reuters) - La Consulta ha respinto oggi il referendum proposto dalla Cgil per riconoscere, nelle aziende sopra i 5 dipendenti, il diritto alla reintegra in caso di licenziamenti illegittimi previsto dall'articolo 18.

Accolti invece i quesiti sull'abrogazione dei voucher e sulla reintroduzione della responsabilità solidale negli appalti.

I due referendum potranno svolgersi in una domenica tra il 15 aprile e il 15 giugno, salvo voto anticipato o nuove leggi.

Il governo di Paolo Gentiloni può tirare un sospiro di sollievo.

La vera mina per il neo esecutivo sarebbe stata infatti una consultazione sull'articolo 18 che, in caso di vittoria del sì, avrebbe cambiato i connotati del Jobs act, abbattendo un'altra riforma chiave del precendente esecutivo di Matteo Renzi, rispetto al quale Gentiloni agisce in continuità.

Renzi è stato costretto a dimettersi dopo la bocciatura della sua riforma costituzionale al referendum del 4 dicembre e una consultazione sull'articolo 18 avrebbe potuto ricompattare il fronte che lo ha sconfitto 60%-40%.

L'euro ha reagito alla notizia riducendo il calo sul dollaro, mentre lo spread Btp-Bund a 10 anni è sceso in area 161 centesimi, toccando il minimo di seduta.

La Borsa Milano ha recuperato terreno ai massimi di giornata.   Continua...

 
Il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso. REUTERS/Max Rossi