BORSA MILANO parte in netto rialzo, bene Mps, banche e Saipem

giovedì 7 luglio 2016 09:25
 

MILANO, 7 luglio (Reuters) - Avvio in deciso rialzo a Piazza Affari e, più in generale sugli altri mercati europei, dopo alcune giornate di storno in quello che viene definito un classico rimbalzo.

** Poco dopo l'avvio l'indice FTSE Mib cresce dell'1,54%, mentre l'ALL SHARE avanza dell'1,5%. L'indice benchmark europeo FTSEurofirst segna +1,24%.

** MPS forte anche oggi con un rialzo che supera il 4%. Ieri Consob ha vietato per tre mesi le posizioni nette corte sul titolo Mps, fino al 5 ottobre. Oggi Cda ordinario della banca e un portavoce dell'istituto ha smentito che la riunione odierna deciderà di aumentare il capitale per 2-3 miliardi di euro, come riprtato da indiscrezioni stampa. Secondo un report di Icbpi, "il blocco delle vendite allo scoperto può creare un ostacolo tecnico all'ulteriore discesa delle quotazioni, ma la banca è da tempo una public company e per assicurare gli investitori è necessario che venga fatta al più presto chiarezza sulla linea d'azione che verrà seguita nelle prossime settimane".

** Sul resto dei bancari denaro diffuso, a eccezione di BANCO POPOLARE ancora debole dopo lo scivolone di ieri. Per contro corrono CREVAL (5,5%) dopo il divieto Consob dei vendite allo scoperto e le big UNICREDIT (+2,3%) e INTESA SP (+2,7%)

** YOOX-NET-A-PORTER sugli scudi anche oggi con un +3,8% l'indomani del 'capital market day' e del nuovo piano al 2020 e dopo rassicurazioni sull'impatto della svalutazione della sterlina.

** Recupera TELECOM ITALIA (+2,4%) dopo il crollo di ieri a seguito dell'annuncio di Xavier Niel di non voler entrare nel capitale e di realizzare il quarto operatore mobile in Italia. Oggi divieto di vendite allo scoperto anche per questo titolo.

** Bene anche SAIPEM in crescita del 4,4% dopo l'annuncio di contratti per oltre 1,5 miliardi di euro nel campo giant egiziano di Zohr scoperto da Eni lo scorso agosto.

  Continua...