Italia interessata a sviluppo nucleare in Albania - Berlusconi

venerdì 12 febbraio 2010 16:10
 

ROMA, 12 febbraio (Reuters) - L'Italia è interessata allo sviluppo della produzione di energia in Albania, a partire da quella nucleare per la quale il paese balcanico si è detto disponibile.

Lo ha detto il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi nel corso delle dichiarazioni congiunte alla stampa assieme al primo ministro della Repubblica d'Albania Sali Berisha, incontrato oggi a pranzo a Palazzo Chigi.

"L'Albania ha un programma ambizioso per diventare un centro di produzione di energia, con progetti sia per energie tradizionali, rigassificazione di gas liquido, centrali termoelettriche, e possibilità anche di centrali nucleari. L'Italia è molto interessata", ha detto Berlusconi.

"Sappiamo anche che c'è un particolare rapporto tra l'Italia e l'Albania per cui anche quanto riguarda in futuro i conteggi dell'energia e della produzione, la produzione in Albania varrà come produzione in Italia e rende particolarmente interessante questa collaborazione. E credo che ci sia molto da fare in questa direzione", ha aggiunto Berlusconi.

"Andiamo a costruire più di 440 idrocentrali, abbiamo piattaforme eoliche naturali e ci sono ditte italiane, altre nelle biomasse, siamo aperti per l'energia nucleare", ha detto Berisha.

Mercoledì 10 febbraio il Cdm ha varato il testo del decreto legislativo che definisce i criteri per la scelta delle aree adatte alla localizzazione delle nuove centrali nucleari, al quale dovrebbe partecipare Enel (ENEI.MI: Quotazione) assieme ai francesi di Edf (EDF.PA: Quotazione). La decisione ha trovato una forte opposizione tra i governi locali.

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Italia interessata a sviluppo nucleare in Albania - Berlusconi | Notizie | Società Italiane | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    19,741.75
    -0.54%
  • FTSE Italia All-Share Index
    21,860.79
    -0.53%
  • Euronext 100
    976.53
    +0.00%